Stipendi Forze Armate e Polizia, aumento nel 2023. Gennaio e Febbraio busta paga più alta

Nel corso dei prossimi due mesi, il personale delle Forze armate e Polizia potrà beneficiare di un aumento delle buste paga. Per i prossimi due mesi, personale delle Forze armate e Polizia godrà di un aumento di stipendio dovuto non solo al bonus 1,5% in vigore dal 1° gennaio 2023 come compensazione per il mancato rinnovo contrattuale 2022-2024, ma anche all’eliminazione delle ritenute Irpef comunali e regionali. In sostanza la busta paga di gennaio e febbraio sarà più ricca rispetto agli altri mesi dell’anno. La conferma arriva direttamente dalla piattaforma NoiPa in cui è stato pubblicato il cedolino stipendiale da pagare entro il 23 gennaio 2023. Da marzo a novembre 2023 le addizionali Irpef comunali e regionali tornano regolarmente in vigore.

LEGGI ANCHE Gli effetti della riforma Cartabia sulle attività di polizia giudiziaria. Necessaria formazione del personale: “Strumenti mai utilizzati prima”

Niente addizionali Irpef comunali e regionali

Le Forze armate e la Polizia, nei prossimi due mesi, si ritroveranno ad avere una busta paga più alta grazie all’assenza delle trattenute riguardanti le addizionali Irpef comunali e regionali. La legislazione regionale stabilisce che l’aliquota in vigore per l’addizionale regionale sia fissata allo 0,90%, anche se alcune regioni hanno deliberato una maggiorazione. Per quanto riguarda l’addizionale comunale, il datore di lavoro deve versare un acconto pari al 30% dell’imposta dovuta entro 9 rate mensili da marzo a novembre e il saldo (il restante 70%) entro 11 rate mensili da gennaio a novembre. Quindi, grazie a queste disposizioni che prevedono esenzioni o agevolazioni per determinati soggetti, i membri delle Forze armate e della Polizia possono beneficiarne ed avere così la possibilità di guadagnare di più.

Aumento stipendio 1,5%

Il personale delle forze armate e della polizia italiana godrà di un aumento dello stipendio tabellare dell’1,5% per l’intero anno 2023. L’incremento salariale si aggirerà intorno ai 24 euro al mese un agente della Polizia di stato e, a titolo esemplificativo, a 24,83 euro al mese (lordi) per i Caporal Maggiore Scelto dell’Esercito. Si tratta di un sostegno economico che, di certo, non riuscirà a compensare l’aumento di prezzi in questi tempi difficili.

INFODIFESA è e sarà sempre gratuito, ma abbonandoti potrai usufruire di tanti vantaggi. Al costo di meno di un caffè al mese potrai leggere le nostre notizie senza gli spazi pubblicitari ed accedere a contenuti premium riservati agli abbonati – CLICCA QUI PER ABBONARTI

error: ll Contenuto è protetto