Carabiniere di Milano condannato a 2 anni e 2 mesi per pedopornografia

E’ stato condannato a due anni e due mesi di carcere il carabiniere di 50 anni arrestato a fine marzo, dai suoi stessi colleghi, con l’accusa di pedopornografia. Il militare, in servizio al nucleo Radiomobile, era assistito dall’avvocato Roberto Grittini e ha scelto il rito abbreviato. La sentenza del giudice Carlo Ottone De Marchi è arrivata nelle scorse ore.

Il militare, da tempo di stanza sotto la Madonnina, è accusato di aver detenuto materiale pornografico con protagonisti minorenni, anche se non ci sarebbero mai stati incontri “reali”.

Le manette per l’uomo erano scattate dopo un’indagine iniziata dalla polizia postale di Trieste, anche se poi l’intervento era stato delegato proprio ai carabinieri meneghini. Il militare era stato sottoposto a una prima perquisizione a fine 2021, durante la quale gli erano già stati sequestrati computer e cellulari. Nonostante i controlli, le condotte sarebbero però proseguite fino alla fine di marzo.

Nei suoi pc e telefoni, perquisiti su richiesta dei pm Letizia Mannella e Antonio Cristillo, erano stati trovati numerosi video e fotografie con minorenni ritratti in atti sessuali.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!