Ambasciatore ucciso in Congo, la moglie: “Non garantita sicurezza”

“Sulla morte di mio marito aspettiamo le conclusioni della magistratura, ma un elemento è certo. La sicurezza non era stata garantita come doveva”.

Sono le parole di Zakia Seddiki, moglie dell’ambasciatore Luca Attanasio, ucciso in un agguato in Congo con il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo. La donna ha poi aggiunto che “alcuni testimoni che erano presenti al momento dell’agguato non hanno detto tutto ciò che sapevano”.

Commenti Facebook

Un pensiero su “Ambasciatore ucciso in Congo, la moglie: “Non garantita sicurezza”

  • Pingback: Ecco come è morto Iacovacci. Sotto una pioggia di fuoco voleva salvare il capo missione - INFODIFESA

Lascia un commento

error: Content is protected !!