Ambasciatore ucciso in Congo, la moglie: “Non garantita sicurezza”

“Sulla morte di mio marito aspettiamo le conclusioni della magistratura, ma un elemento è certo. La sicurezza non era stata garantita come doveva”.

Sono le parole di Zakia Seddiki, moglie dell’ambasciatore Luca Attanasio, ucciso in un agguato in Congo con il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo. La donna ha poi aggiunto che “alcuni testimoni che erano presenti al momento dell’agguato non hanno detto tutto ciò che sapevano”.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!