Vietato aiutare gli altri. Ai Carabinieri viene impedito di fare volontariato nel tempo libero

E’ proprio vero che i tempi stanno cambiando! Mai avremmo pensato di leggere che ai Carabinieri venisse ordinato di sottrarsi alle attività di soccorso ai cittadini anche nel loro tempo libero. Ci vorrebbe una faccina di whatsapp per descrivere lo sbigottimento che questa notizia ha provocato nella dirigenza nazionale di UNARMA ASC, lo storico sindacato dei Carabinieri.

I Carabinieri hanno sempre testimoniato i valori di vicinanza al popolo, ai cittadini, in tutte le forme possibili, anche nel loro tempo libero si, perchè se è vero che gli alamari vengono cuciti sulla pelle, certi valori si testimoniano a 360° .

Invece un Comandante regionale ha pensato bene di mettere nero su bianco il divieto per i militari da lui dipendenti, di esplicare attività di soccorso sanitario fuori da servizio per ridurre la possibilità di contagio. In sostanza si dice ai Carabinieri: “Quando siete liberi dal servizio non potete fare i volontari nella Croce Rossa, nella Croce Verde, nelle Misericordie o nelle associazioni di volontariato perchè aumentate il rischio di contagiarvi con il COVID!” 

Il Segretario Generale del più antico sindacato dei Carabinieri non ha potuto evitare di scrivere al Comando Generale dell’Arma (vds lettera qui pubblicata) per stigmatizzare come questo provvedimento metta in discussione i centenari valori fondanti dell’Arma che la vogliono sempre al servizio dei cittadini. Il Segretario Generale Antonio Nicolosi si domanda se sia coerente con il dramma che il Paese sta vivendo. In particolare è sotto gli occhi di tutti come il personale sanitario sia in difficoltà e come sia diventato fondamentale il lavoro del volontariato per contribuire ad arginare l’aggressione pandemica.

I Carabinieri liberi dal servizio non potranno partecipare a queste attività.“Sono certo il Comando Generale interverrà per raddrizzare questa stortura etica che coinvolge l’amor proprio di ogni Carabiniere. La storia ci ha messo davanti a tantissime occasioni per dimostrare la nostra disponibilità verso gli altri, non sarà certo una occasionale errata valutazione della realtà che ci impedirà di continuare a farlo!”

La lettera di UNARMA ASC
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!