Scende dall’auto per soccorrere i feriti di un incidente, giovane militare travolto e ucciso

Si ferma per prestare soccorso ai feriti in un incidente ma viene travolto e ucciso da un’auto in corsa. La tragedia ieri sera, intorno alle 22,30, sul viadotto Tarantonio lungo l’autostrada A20 Messina-Palermo in direzione Palermo.

A perdere la vita Riccardo Maestrale militare dell’esercito in servizio a Cosenza. Il 22enne di Milazzo si era fermato, assieme al fratello, per prestare soccorso dopo aver assistito a un violento tamponamento tra una Toyota Rav4 e un tir. Il giovane era appena sceso dalla sua Peugeot 208 quando è stato travolto da un’altra auto, una Ford EcoSport, che sopraggiungeva.

Per Riccardo non c’è stato nulla da fare. Travolto anche il fratello di 27 anni che ora si trova ricoverato al Policlinico di Messina. Sul posto per i rilievi gli uomini della polstrada, tre ambulanze e tre mezzi dei vigili del fuoco. Il bilancio finale dell’incidente è di quattro feriti e un morto.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!