TERREMOTO, UN CARABINIERE ADOTTA UNA GATTINA ABBANDONATA DAL PROPRIETARIO IN UNA CANTINA

Abbiamo più volte raccontato, purtroppo, negli ultimi due mesi la tragedia che ha colpito le zone terremotate. Vittime, danni ingenti, abitazioni distrutte, famiglie spezzate dal dolore. Ai drammatici sconvolgimenti causati dai frequenti eventi sismici si accostano storie straordinarie e gesta di eroismo quotidiano. E’ ancora viva la testimonianza di uno dei primissimi carabinieri a raggiungere le zone terremotate la notte del 24 agosto, l’appuntato Romolo De Matteis. Oggi vi proponiamo un’altra storia dal lieto fine e riportata da “La Zampa” un canale della Stampa.it dedicato agli animali.

In un articolo del citato quotidiano si legge:

“Il suo proprietario l’ha abbandonata durante il terremoto. E quando l’Enpa l’ha salvata, lui non ne ha più voluto sapere. È la triste storia di una gattina che i volontari hanno chiamato Luna. Lei, insieme ad altri due mici, è stata trovata chiusa in una cantina di Piediripa di Norcia, senza possibilità di scappare, senza acqua né cibo.

 

 

L’uomo non ha neanche segnalato la loro presenza, l’Enpa gli ha scoperti per caso. I volontari hanno anche trovato uno di loro con la testa incastrata in una lattina di cibo per gatti. Un disperato tentativo di potersi nutrire.

 

 

Per fortuna tutti e tre stanno bene. Per fortuna quell’uomo non ne ha più voluto sapere. Per fortuna Luna ha già trovato qualcuno che si prenderà cura di lei: un carabiniere impegnato nelle operazioni sul luogo del sisma non ha resistito alla sua dolcezza e ha deciso di adottarla regalandole una nuova vita e una nuova casa.