TENTANO DI RUBARE L’EDERA IN CASERMA DELLA GUARDIA DI FINANZA. PATTEGGIANO E RISARCISCONO IL DANNO

Hanno patteggiato i due albanesi che nel marzo scorso avevano cercato di rubare dell’edera dal muraglione esterno della caserma «Damiano Chiesa» della guardia di Finanza di Savona. I responsabili di quel tentativo di furto infatti, prima di patteggiare, hanno versato un risarcimento danni da 100 euro che le Fiamme Gialle hanno donato all’ospedale Gaslini di Genova.  

Avevano scavalcato il muro di cinta entrando,senza saperlo, nell’area della caserma Damiano Chiesa della guardia di Finanza. Le scala, le cesoie, la sega metallica furono sequestrate dalle fiamme gialle:  volevano rubare, ma poco pratici dei posti, non sapevano che quella era la caserma della guardia di Finanza.

Ieri mattina in tribunale si è quindi chiuso il processo che vedeva a giudizio due albanesi, Gezim Elmadhi, 22 anni, ed Emilian Vogli, 29 anni, entrambi domiciliati a Taggia. Hanno confessato che la loro intenzione era quella di rubare piante di edera delle quali c’è un fiorente mercato nero. Il primo ha patteggiato un anno di reclusione e 180 euro di multa, il secondo nove mesi di reclusione e 120 euro di multa con la pena sospesa.

Leave a Reply

error: Content is protected !!