CAMBIO AL VERTICE DELLA GDF, ARRIVA IL GEN. TOSCHI: “RINNOVARSI NEL RISPETTO DELLE TRADIZIONI”

“Dimostrare di saperci rinnovare nel rispetto delle tradizioni e continuare ad operare ispirandoci a quegli antichi e immutabili valori quali il coraggio, lo spirito di sacrificio, la lealtà istituzionale, la trasparenza ed il desiderio di renderci utili alla collettività”: queste le linee guida enunciate dal nuovo comandante generale della Guardia di finanza, Gen. Giorgio Toschi nel suo discorso in occasione della cerimonia di avvicendamento al vertice delle Fiamme gialle, svoltasi a Roma alla presenza del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.

Il nuovo comandante generale della Guardia di finanza, ha sottolineato Padoan nel corso del suo intervento, “saprà onorare le migliori aspettative del governo e dei cittadini dedicando ogni risorsa all’esercizio delle funzioni e delle responsabilità che lo attendono”.

“Per la terza volta nella storia della Guardia di Finanza”, ha rilevato Toschi, è stato nominato “un generale proveniente dalle sue file, segno evidente dell’ormai consolidato giudizio sulla sua maturità ed affidabilità istituzionale”.

In precedenza Capolupo aveva sottolineato che la Guardia di Finanza “sarà sempre più credibile e considerata se saprà salvaguardare il suo ruolo di polizia economica e la sua militarità, anche a fronte di ipotesi di accorpamento o ridimensionamento che, ciclicamente, vengono avanzate”.

La consegna della bandiera di guerra della Guardia di Finanza da parte del generale Capolupo al generale Toschi ha segnato il momento simbolico dell’assunzione del comando da parte del nuovo comandante generale.

Durante la cerimonia il comandate generale, gen. Giorgio Toschi ha sottolineato che il sommerso, l’evasione e l’elusione fiscale, gli illeciti utilizzi del denaro pubblico, le frodi finanziarie, il riciclaggio, la criminalità economica organizzata sono gli ‘storici nemici’ della Guardia di finanza. “Fin dai primi anni della mia esistenza -ha detto Toschi nel suo discorso- ho desiderato divenire una ‘fiamma gialla’ come mio nonno e mio padre. Ho vissuto nelle caserme della Guardia di finanza, sono genitore di un ufficiale del Corpo”. E dalla Guardia di finanza Toschi dedicherà “con onore e disciplina, con consapevole responsabilità e determinazione tutto il mio impegno e la mia passione, con lo stesso entusiasmo -ha osservato- che mi vide prestare giuramento di fedeltà alla Repubblica italiana 41 anni orsono”. (adnkronos)

Leave a Reply

error: Content is protected !!