STRAORDINARI FORZE DI POLIZIA: IN ARRIVO LO SBLOCCO DEGLI ARRETRATI NEL DECRETO SICUREZZA

“Ci associamo al disappunto espresso oggi dal Cocer dell’Arma dei carabinieri per i 2,5 mln di ore non pagate, aggiungendo che per la Polizia di Stato il debito dello Stato verso i suoi servitori in divisa è ancora più alto, ma per fortuna oggi c’è una buona notizia: nella bozza di decreto-legge sulla sicurezza (che dovrebbe approdare in Consiglio dei Ministri lunedì ndr) è presente una disposizione che consente lo sblocco degli straordinari arretrati”. Ad affermarlo è Vincenzo Chianese, Segretario generale del sindacato di polizia Equilibrio Sicurezza che precisa: “Al ne di garantire le esigenze di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, il pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario svolte dagli appartenenti alle Forze di polizia è assicurato anche in deroga al limite di cui al decreto legislativo 75/2017”.

“Quel limite – prosegue Chianese – imponeva ad ogni amministrazione di non superare l’ammontare complessivo delle risorse annualmente destinate al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale, rispetto all’anno precedente. Ma per le Forze di polizia erano stati stanziati appositi fondi aggiuntivi, che per il limite oggi derogato non si potevano spendere”.

“Esprimiamo quindi un plauso al Governo per questo intervento che restituisce serenità alle famiglie di migliaia di poliziotti, carabinieri, finanzieri e penitenziari – conclude il sindacalista in divisa – avviando così un concreto cammino virtuoso che – ci auguriamo – culminerà nello stanziamento, con la Legge di bilancio, di risorse per contratto, riordino, dotazioni ed assunzioni”