ROMA, CARABINIERE SPARA A UN AUTO CHE NON SI FERMA E COLPISCE MADRE E FIGLIA IN MOTORINO

Paura a Via Ozanam, in zona Monteverde a Roma. Secondo quanto raccontato da testimoni sul posto sarebbero partiti dei colpi di pistola in seguito a un inseguimento da parte dei carabinieri nei confronti di un’auto in fuga.

I colpi, sparati da uno dei carabinieri, avrebbero colpito una madre e la figlia anch’essi a bordo di uno scooter che transitava.

Nel quadro di un’operazione di polizia giudiziaria una pattuglia dei carabinieri ha tentato di fermare una macchina, che però non si è arrestata all’alt e ha invece tentato di investire uno dei carabinieri. Quest’ultimo, dopo averla schivata, ha sparato un colpo colpendo per errore due donne su un motorino. Madre e figlia sono entrambe ricoverate al San Camillo.

DONNE FERITE A SPALLA, SONO COSCIENTI «Sono sveglie, lucide e orientate» e hanno riportato entrambe «una ferita con foro di entrata e uscita all’altezza della spalla» le due donne, madre e figlia, che a bordo di uno scooter sono state colpite accidentalmente, questa sera nel quartiere romano di Monteverde, da un colpo di arma da fuoco sparato da un carabiniere. Le donne sono state soccorse e portate all’ospedale San Camillo. È quanto apprende l’Adnkronos Salute da fonti sanitarie qualificate. Ora – spiegano – «bisogna eseguire ulteriori valutazioni per capire se il proiettile abbia creato danni a organi interni».

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!