Napoli, guerriglia in città e scontri con la Polizia. Conestà (Mosap): «No scarica barile, i poliziotti non sono pupazzi»

«Gravissimo e allo stesso tempo prevedibile quanto avvenuto a Napoli. Adesso però non si può lasciare tutto nelle mani della polizia. Serve una forte presa di posizione da parte delle istituzioni e il Governatore De Luca deve comprendere che i poliziotti non sono soldatini di piombo».

Commenta così Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (MOSAP), quanto avvenuto ieri sera a Napoli.

«Il disagio e il periodo difficile che sta vivendo il nostro Paese, non può legittimare i facinorosi e professionisti del disordine a inveire contro le Forze dell’Ordine, anch’esse esposte al contagio e con famiglie a casa che le aspettano. Per questo motivo – dice Conestà – chiediamo provvedimenti durissimi nei confronti di chi si rende responsabile di questi gesti. Manifestare il proprio dissenso è un diritto costituzionalmente garantito, ma la costituzione dice anche che deve venire in maniera pacifica e senza armi. Tutto il contrario di quanto avvenuto ieri» ha concluso.

Leave a Reply

error: Content is protected !!