MILITARI IN SOVRAPPESO: SOSPENSIONE IMMEDIATA DELLA CIRCOLARE. ECCO LE NUOVE RACCOMANDAZIONI IN TEMA DI ECCESSO PONDERALE

Il Comando Sanità e Veterinaria attesa la sospensione immediata delle linee guida per il trattamento delle condizioni di eccesso ponderale ha diramato alcune raccomandazioni che Infodifesa.it pubblica in anteprima.

“Nelle more dell’approvazione di una direttiva interforze di settore che disciplini la tematica, si raccomanda che:

i Comandi di tutti i livelli assicurino che i servizi sanitari provvedano alla sospensione del programma di monitoraggio semestrale previsto dalla direttiva.

I dirigenti del servizio sanitario provvedano:

ad attenersi per gli medicina prevedeva, alla vigente “Direttiva per l’educazione sanitaria in tema di corretta alimentazione.” In particolare, occorrerà continuare a svolgere un’esaustiva attività informativa mirata ad illustrare le patologie e le problematiche concernenti le errate abitudini/condotte di vita che possono incidere sullo stato di salute ed assurgere a quadri nosogafìci autonomi, anche gravi;

All’invio in Osservazione/CMO del personale già posto in licenza di convalescenza dagli organi sanitari militari qualora sussistano dubbi sul mantenimento dell’idoneità al servizio militare incondizionato.

Le Commissioni Medico Ospedaliere/Reparto Osservazione procedano alla rivalutazione del giudizio medico legale previo scrupoloso controllo clinico-diagnostico/strumentale. Per il personale in servizio permanente effettivo, sarà effettuata un’attenta valutazione clinica, secondo scienza e coscienza, dei singoli casi, significando che dovrà essere posta la dovuta attenzione alle condizioni che facciano sorgere dubbi significativi sullo sviluppo di patologie gravi (cardiovascolari neoplastiche, dismetaboliche, etc), soprattutto in presenza di comorbidità (ipertensione, diabete, sindromi metaboliche,etc).

Al personale in ferma prefissata, dovrà continuare a essere applicato in modo tassativo quando previsto dall’art. 582 del dpr 15 marzo 2010, nr. 90.