Focolaio Covid in carcere, morto terzo poliziotto della Penitenziaria

Sono salite a tre le vittime tra gli agenti della Polizia Penitenziaria del focolaio Covid che è stato scoperto nelle scorse settimane nel carcere di Carinola (Caserta): è deceduto l’assistente capo coordinatore Angelo De Pari; sposato, aveva 56 anni. L’uomo, che si era contagiato nella struttura penitenziaria, era risultato positivo agli inizi del mese; era ricoverato in condizioni gravi, in Terapia Intensiva.

A comunicare del decesso è Aldo Di Giacomo, segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria SPP. “Abbiamo immediatamente sollecitato i vertici del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria per effettuare tamponi a tappeto, al al fine di consentire in tal modo uno screening su tutti, ed abbiamo espresso l’immediata necessità di invio di rinforzi – si legge in una nota del sindacato – i tamponi vanno effettuati per cercare di capire se trattasi delle varianti del virus, il sospetto è alto poiché è un dato abnorme quello di tre morti nel giro di dieci giorni nello stesso carcere, ed occorre saperlo al più presto nel tentativo di arginare una catastrofe ancora peggiore di quella già verificatasi”.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!