85enne ruba al supermercato per sfamare i gattini. I carabinieri gli pagano la spesa

Non ha i soldi a sufficienza per fare la spesa e ruba delle scatole di cibo per i gatti randagi che accudisce da tempo. Ma quando i carabinieri arrivano nel supermercato i militari “chiudono un occhio”: saldano il conto e non denunciano il “ladro”. È accaduto mercoledì 25 febbraio in un supermercato di Lecce. Una storia con tanto amore.

Leggi anche Consiglio di Stato conferma licenziamento per un carabiniere con tatuaggi vistosi: “Impossibilità di prosecuzione del rapporto lavorativo”

Protagonisti: un signore di 85 anni dal cuore grande e un equipaggio dei carabinieri con tanta umanità per l’attempato avventore che, pur di sfamare dei gattini, non ha esitato a nascondere parte degli acquisti nel giubbotto mettendo a repentaglio la propria fedina penale. L’anziano, da quel che sa, era un cliente abituale del supermercato. si limitava ad acquistare scorte di cibo per i gattini randagi che accudisce nelle vicinanze della sua abitazione. Senza comprare tanto altro. Neppure per se stesso. Così anche mercoledì ha raggiunto a piedi il supermercato distante poche decine di metri dalla sua abitazione.

Nel suo portafogli, però, aveva soltanto la metà dei soldi necessari per pagare alcune confezioni di wurstel e qualche scatoletta di cibo per gatti. E pur di portare a casa il cibo per gli amici a quattro zampe il cliente ha tentato di eludere i controlli alle casse. I suoi momenti non sono sfuggiti ai commessi e agli addetti alla sicurezza. Immediata la richiesta di intervento inoltrata ai carabinieri. Al loro arrivo, raccolte le testimonianze, i militari non hanno adottato alcun provvedimento nei confronti dell’85enne.

Leggi anche Aggredisce in strada poliziotto e gli rompe una costola

Vuoi per l’esiguità del valore della merce che l’anziano voleva sottrarre (appena 2euro e 50 centesimi) vuoi per il fine nobile di quel gesto, ossia sfamare i gatti randagi, i militari hanno deciso di “perdonare” l’avventore e di pagare di tasca propria la somma mancante. Il cibo è stato così restituito all’anziano che, felice come un bambino, ha ringraziato i carabinieri per fare rientro subito dopo a casa dove, ad attenderlo, c’erano i suoi amici a quattro zampe da sfamare.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!