EBOLA: CASO “SOSPETTO” ALLA QUESTURA DI ROMA, FALSO ALLARME

Allarme ebola stamattina nell’Ufficio
immigrazione della Questura di Roma. Un cittadino africano ha accusato un
malore e sul posto è intervenuto il 118. L’uomo comunque è stato portato
all’Umberto I per accertamenti. Da una prima visita è risultato che l’uomo,
residente in Italia da due anni, ha la febbre. 

Secondo quanto affermato dal sindacato di
Polizia Anip Italia l’immigrato, un giovane somalo, si sarebbe sentito male
mentre si trovava all’Ufficio Immigrazione della Questura di Roma per rinnovare
il soggiorno per protezione internazionale: «perdeva sangue dal naso e le sue
condizioni fisiche sono peggiorate in pochi minuti», spiega il Segretario Generale
del sindacato, Flavio Tuzi. 
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!