Salvini non ha pagato gli straordinari dei poliziotti. Ecco la risposta del Dipartimento di Pubblica Sicurezza

Il 5 settembre 2019 alla richiesta da parte del sindacato SILP CGIL di chiarimenti sulle prestazioni straordinarie non retribuite dei poliziotti il ​​Dipartimento di Pubblica Sicurezza rispondeva:

“Si afferma che la Direzione Centrale per le Risorse Umane ha comunicato che le prestazioni di lavoro straordinario non ancora liquidate, rese in eccedenza ai limiti mensili fissati nell’anno 2018 e in quello in corso, potranno essere messe in liquidazione in presenza della accertata disponibilità finanziaria sull’apposito capitolo di bilancio.

La predetta articolazione dipartimentale ha riferito che le ore di straordinario rese nel 2018, qualora non liquidate e non recuperate entro il 31 dicembre dell’anno in corso, saranno comunque retribuite entro l’anno 2020. AI riguardo, è stato comunicato che sono in corso le iniziative finalizzate al reperimento delle risorse aggiuntive.”

La replica del segretario Silp Cgil Daniele Tissone: «Per 14 mesi abbiamo avuto un ministro dell’Interno che ha parlato di sicurezza ogni giorno sui social, ma non ha pagato risorse per le esigenze dei “suoi” poliziotti. Il nuovo governo non potrà fare miracoli, ma pretendiamo e auspichiamo un cambio di rotta ».

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!