CREATO SISTEMA PER AVERE INFO RISERVATE SUL CONCORSO IN ESERCITO, ARRESTATI DUE MILITARI

Un operaio di Napoli avrebbe consegnato 10mila euro ad alcuni militari dell’Esercito per ottenere informazioni “riservate” sui test di accesso e una loro “segnalazione” per la figlia nelle prove del concorso per il reclutamento 2015. La Guardia di finanza ha arrestato due militari mentre altri due sono stati sospesi per un anno dal servizio per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti di corruzione. E’ quanto riporta tgcom24.

Occhi puntati su altri 50 candidati – Perquisizioni sono state effettuate dalle Fiamme Gialle alla ricerca di eventuali prove relative alle posizioni di un’altra cinquantina di candidati che – secondo l’ipotesi investigativa – si sarebbero rivolti agli stessi militari per superare il concorso.

Creato un “sistema” per acquisire informazioni sul concorso – Secondo gli investigatori, gli indagati avevano messo in piedi un ampio e articolato “sistema” di acquisizione di informazioni e atti riservati relativi ai test di accesso e di “segnalazioni” per il superamento del concorso, sfruttando una fitta rete di relazioni personali.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!