Carabinieri, il Generale Bernardini in Umbria per il cambio al Comando Legione

Il Generale di Brigata Gerardo Iorio ha assunto il comando della Legione carabinieri Umbria. La cerimonia di passaggio di consegne con il suo predecessore Generale di Brigata Antonio Bandiera si è svolta nella caserma “Garibaldi”, alla presenza del comandante interregionale “Podgora”, Generale di corpo d’armata Enzo Bernardini.
Il Generale Bernardini, rivolgendosi al Generale Bandiera che assumerà il Comando Carabinieri della Tutela del Lavoro, ha sottolineato “si conclude per lui un’entusiasmante esperienza in questa splendida regione dove l’Arma dei Carabinieri assolve con impegno, fierezza e determinazione, il proprio compito primario: la sicurezza della collettività. Il suo periodo di Comando è stato caratterizzato da un intenso e proficuo lavoro, affrontato sempre con un profondo amore per l’istituzione, un’esemplare correttezza comportamentale, una grande dirittura morale.
E’ stato un comandante che ha avuto una chiara visione del suo ruolo, che ha operato con competenza ed equilibrio, che ha saputo rifuggire in ogni circostanza da sterili protagonismi, mostrando sempre attenzione verso le problematiche del personale che ha seguito, sin da subito, da vicino e con affettuosa sensibilità.

Il Generale Bernardini ha infine sottolineato “sono sicuro che il Generale Iorio quale nuovo comandante della Legione Carabinieri Umbria saprà infondere ogni energia nell’adempimento delle proprie delicatissime funzioni, nel solco dei brillanti risultati conseguiti dal suo predecessore.”
Enzo Bernardini ha quindi salutato tutti i militari presenti, esprimendo la sentita convinzione che la serenità dei carabinieri sia fondamentale, rimarcando più volte l’importanza dell’ascolto e della vicinanza dei comandanti. Un chiaro messaggio di un alto ufficiale che pone al centro l’individuo e non la linea di comando; una caratteristica tipica di Bernardini che tutti i suoi collaboratori hanno sempre riconosciuto.

error: ll Contenuto è protetto