Alfa Romeo Giulia Carabinieri, le nuove dotazioni dopo il restyling

Alfa Romeo Giulia Carabinieri come sappiamo è la versione della berlina della casa automobilistica del Biscione pensata appositamente per l’arma. Questo modello da pochi giorni ha subito un corposo restyling che dal punto di vista del design ha cambiato la parte anteriore che adesso assomiglia molto di più a quella del recente SUV Alfa Romeo TonaleIn un render realizzato da Andras S. Veras viene mostrato come sarà Alfa Romeo Giulia Carabinieri dopo il restyling di questa vettura. Si notano le stesse caratteristiche della berlina mostrata nei giorni scorsi da Alfa Romeo le cui prime consegne avverranno nel mese di febbraio del 2023. Molto probabilmente entro la fine del prossimo anno vedremo circolare in strada anche le prime unità della nuova versione di Alfa Romeo Giulia per i Carabinieri. Il render mostra una Giulia con la tipica livrea che abbina il blu come finitura di base, con qualche accento rosso, e il tetto bianco. Le luci di emergenza sono ovviamente presenti, così come quei LED extra nel paraurti anteriore, ma tutto il resto rimane tale e quale al modello attuale. Ricordiamo che la berlina di segmento D del Biscione oltre ad un rinnovato frontale ha ricevuto una gamma di allestimenti semplificata, alcune novità interessanti al suo interno tra cui spicca il quadro strumenti digitale. Tutto questo ovviamente in attesa del debutto della nuova generazione che comunque non dovrebbe arrivare prima del 2025.

A proposito di questa auto si dice che sarà la prima vettura dello storico marchio milanese ad essere lanciata sul mercato solo ed esclusivamente in versione completamente elettrica. (di Andrea Senatore Club Alfa)

error: ll Contenuto è protetto