Adesca una 12enne, arrestato militare

SERRE – Dopo averla adescata sui social con una falsa identità, diceva ad una ragazzina di 12 anni di essersi innamorato di lei, fino a chiederle di avere rapporti sessuali orali. Così, un uomo di 30 anni, militare dell’Esercito Italiano in servizio presso la caserma di Persano, frazione di Serre, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di pedofilia e di detenzione di materiale pedopornografico. La ragazza adescata è di un comune della Valle del Sele. Protagonista della vicenda, una studentessa della scuola media, di 12 anni, vittima del militare pedofilo.

A raccontare la dinamica dei fatti è Gaia (nome di fantasia), 41 anni, madre della minore che ha denunciato e fatto arrestare il militare pedofilo. Tutto è cominciato nei primi giorni di luglio quando Gaia nota uno strano comportamento della figlia: «Sono sempre stata una mamma attenta – racconta – con mia figlia ho sempre dialogato. Poi però – dice la donna – con l’emergenza Covid che ha decretato la chiusura della scuola e l’avvio della didattica a distanza, mia figlia ha iniziato a trascorrere la maggior parte del tempo al computer o al cellulare tanto che ad ogni richiesta di spiegazioni sul perché trascorresse tutto quel tempo anche in nottata al telefono, lei diceva che erano cose legate alla scuola». A far allarmare la donna però, preoccupata per l’anomalo comportamento della figlia, è stato un messaggio ricevuto qualche giorno fa, sul telefono dalla ragazzina, in piena notte, inviato da un uomo di nome Luca, tramite una piattaforma di messaggistica web.

Maria Teresa Conte per La Città di Salerno

Leave a Reply

error: Content is protected !!