Un’altra tragedia nell’Arma: Carabiniere si toglie la vita. È il secondo suicidio in pochi giorni

Un carabiniere si è tolto la vita ieri pomeriggio nella sede del comando provinciale dell’Arma di Ferrara. La tragica notizia è trapelata soltanto in serata.

Il militare si è ucciso con la propria arma di ordinanza all’interno della caserma presso la quale prestava servizio. Si tratta di un appuntato di 51 anni, G. T..

Sulle ragioni che stanno all’origine del tragico gesto il riserbo è massimo. A spingerlo a puntare la propria arma contro di sé sarebbero stati motivi personali che hanno scavato nel profondo del suo animo fino alle più estreme conseguenze.

Originario di Foggia, era in servizio nell’Arma da trent’anni. Era arrivato al comando provinciale di Ferrara da vent’anni, dove ha ricoperto vari incarichi. Negli ultimi cinque anni era approdato alla stazione di Ferrara. Era sposato da venticinque anni e non aveva figli. La sua scomparsa lascia un enorme vuoto tra i colleghi che lo ricordano come un militare stimato ed apprezzato da tutti, sempre disponibile e cordiale, noto in ogni stazione della provincia per la sua umiltà, correttezza e professionalità.

È il secondo suicidio che colpisce l’Arma in pochi giorni. La settimana scorsa si era tolto la vita in caserma un Luogotenente a Teramo sparandosi con la pistola di ordinanza.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!