LA DEPUTATA TATIANA BASILIO DEL M5S DIFENDE I DELEGATI DEL COBAR CARABINIERI LOMBARDIA

“Talune indiscrezioni provenienti da ambienti della
Rappresentanza Militare riferiscono che in Lombardia siano in atto
discriminazioni e disparità di trattamento a danno di alcuni delegati CoBaR
Carabinieri, presumibilmente impossibilitati a svolgere compiutamente il loro
mandato rappresentativo.

Se tali notizie fossero confermate, si tratterebbe di
gravissime violazioni dei procedimenti deliberativi, che impediscono ai
militari interessati di esplicare al meglio il proprio mandato elettorale”.
Lo afferma la deputata Tatiana Basilio, portavoce nonché
capogruppo del Movimento 5 Stelle presso la Commissione Difesa della Camera dei
Deputati, commentando alcune notizie trapelate nei giorni scorsi da fonti
interne ai CoBaR Carabinieri Lombardia, aventi ad oggetto presunte irregolarità
nei procedimenti deliberativi che impedirebbero a cinque delegati di svolgere,
da oltre un anno, il proprio mandato elettorale
.

Il diritto di elettorato passivo è una libertà
riconosciuta dalla nostra Costituzione e non tollera qualsivoglia
condizionamento
, ivi compresi quelli riconducibili allo status militare ovvero
all’appartenenza ad un determinato corpo armato. Per tali ragioni, ho
presentato una interrogazione parlamentare al fine di sollecitare il Ministro
della Difesa a fare presto chiarezza su tali episodi ed, accertata la
veridicità delle notizie, a garantire trasparenza, parità di trattamento e
pieno diritto di rappresentanza ai delegati interessati”. Così conclude la
deputata Basilio.

Leave a Reply