Salvini mostra una foto in studio: “L’orecchio di un agente preso a morsi da un detenuto nordafricano, mi sono rotto le palle che i nostri uomini della sicurezza vengano aggrediti da delinquenti che arrivano dall’altra parte del mondo”

Nel carcere di San Gimignano, in provincia di Siena, un detenuto ha ferito in modo grave un ispettore di Polizia penitenziaria. L’uomo, di origine tunisina, lo ha attaccato e gli ha quasi staccato un orecchio “con un oggetto contundente”, riferisce il sindacato Fns Cisl di Siena.

La ferita è stata curata con una ventina di punti di sutura. L’agente avrebbe anche riportato danni all’udito. Ha evitato conseguenze peggiori il tempestivo intervento dei poliziotti in servizio nel Reparto Media Sicurezza. L’ispettore è stato portato all’ospedale Le Scotte di Siena.

Un caso grave, un’altra drammatica aggressione. “Invece di preoccuparsi solo della salute dei detenuti”, sbotta il leader della Lega Matteo Salvini, “il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si occupi anche dei poliziotti”. Per il sindacato “il vile gesto è ulteriore dimostrazione del grave contesto in cui quotidianamente operano donne e uomini della polizia penitenziaria”.

Matteo Salvini alla Trasmissione “Di Martedi” su LA7 ha mostrato una foto in studio ed ha sottolineato:

“Un banalissimo orecchio di un agente della polizia penitenziaria preso a morsi da un detenuto nordafricano, mi sono rotto le palle che i nostri uomini della sicurezza vengano aggrediti da delinquenti che arrivano dall’altra parte del mondo”