RINNOVO CONTRATTO DIFESA-SICUREZZA: VI DIAMO UN CAFFÈ AL GIORNO…

BILELLO (COCER EI, membro delegazione cat. Sergenti): Un aumento da 81,72 a 88,20 euro lordi al mese dopo 9 anni di blocco sono al netto 1,20 euro di aumento al giorno.

Dopo 9 anni il Governo, propone un caffè come rinnovo del contratto. Questo è il dato oggettivo. Inoltre, sono stati stanziati a regime dal 2020, 150 milioni di euro per la specificità, che divisi corrispondono forse allo zucchero. Peccato, che dal 2019 siamo senza contratto e quindi se questi fondi per la specificità sono a regime dal 2020 di fatto, non sono aumenti disponibili in questa tornata contrattuale ma nella prossima, se eventualmente ci sarà…

Inoltre, allo stato dell’arte non è chiaro se sarà avviato il normativo e soprattutto con quali risorse… Normativo, talmente importante ed unico strumento per definire e risolvere ataviche problematiche del comparto difesa e del ruolo dei sergenti. Ad esempio, ho citato nel primo incontro con la funzione pubblica, la tragedia dei militari in aspettativa per motivi sanitari che dopo il 18° mese rimangono senza stipendio e sono in enormi difficoltà per curarsi e fare fronte ai mutui, come anche la risoluzione degli impegni assunti nel contratto del 2007 di sanare le dimenticanze e le sperequazioni delle operative del ruolo dei sergenti delle FFAA.

In tale desolante quadro, oltre ad essere profondamente colpiti nella propria dignità di servitori dello Stato, i sergenti EI, NON firmeranno lo schema di rinnovo contrattuale, rammentando al Governo, che è una volontà politica di dare 1.20 euro al giorno ai poliziotti ed ai militari, di non cercare scuse in giro, perchè caro Governo, ad altre categorie sono stati sbloccati con una faccia tosta senza precedenti i tetti di stipendio oltre i 240.000 euro annui. Altro che caffè!!!