Punta un laser contro l’elicottero dei carabinieri: denunciato

Un laser puntato contro l’elicottero dei carabinieri che nella serata di ieri, venerdì 8 luglio, stavano svolgendo un maxi servizio di controllo a Carate Brianza, comune in provincia di Monza e Brianza. I carabinieri di Seregno, con quattordici pattuglie, stavano portando aventi l’operazione con il supporto dell’assetto ad ala rotante del secondo nucleo elicotteri di Orio al Serio.

Il responsabile individuato dal pilota dell’elicottero

A un certo punto, intorno alle 23 l’A109, con il nome in codice “Fiamma, stava sorvolando su Carate quando qualcuno ha iniziato a puntare più volte il laser. Il responsabile è stato immediatamente individuato: si trattava di un uomo che si trovava a bordo di un’auto in movimento. Il pilota ha segnalato la sua posizione e i colleghi a terra lo hanno quindi fermato.

L’autore è stato fermato, identificato e denunciato

Dopo un breve inseguimento con le pattuglie che erano state messe in campo, l’autore è stato fermato e identificato. Per lui ci sono diversi tipi di reati configurabili. Potrebbe essere accusato di aver violato l’articolo 4 della legge 110/75 se il laser è di classe pari o superiore a 3b.

Quali reati potrebbero essergli contestati

O ancora di aver violato l’articolo 432 del codice penale e quindi essere accusato di attentato alla sicurezza dei trasporti oppure di aver violato l’articolo 428 del codice penale e cioè di “disastro aviatorio” che ovviamente potrebbe essere contestato come tentativo e infine di aver violato l’articolo 340 del codice penale per  interruzione di pubblico servizio. Spetterà ora all’autorità giudiziaria procedere.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!