Porto Recanati, ferito il comandante dei carabinieri. Arrestata una donna

Ferito il comandante dei carabinieri di Porto Recanati: arrestata una donna. Dopo aver litigato con il suo fidanzato, la 47enne ha dato in escandescenze, e a quel punto sono dovuti intervenire gli agenti della polizia locale e i carabinieri per cercare di calmarla. Ma anziché placarsi, la donna ha insultato e minacciato le forze dell’ordine, per poi scagliarsi contro il comandante dei carabinieri di Porto Recanati, il luogotenente Giuseppino Carbonari. Prima il militare ha schivato un calcio della donna, ma poi è finito a terra a causa di uno spintone, sbattendo la testa e fratturandosi un polso. Il luogotenente è stato ricoverato all’ospedale di Civitanova e in giornata si dovrà operare, mentre la donna è stata arrestata per le ipotesi di reato di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e rifiuto di fornire le proprie generalità, e messa ai domiciliari presso la sua abitazione.

Questa la nottata di follia, che ha visto protagonista la 47enne portopotentina. Nella notte tra sabato e ieri, poco dopo la mezzanotte, la donna aveva litigato con il proprio compagno davanti alla caserma dei carabinieri di Porto Recanati in viale Europa, e così lui l’aveva fatta scendere dall’auto e lasciata a piedi. La 47enne, però, è andata su tutte le furie, e perciò era intervenuta una pattuglia della polizia locale per cercare di calmarla. In quel momento stava rientrando in caserma il luogotenente Carbonari, insieme ad altri militari, dopo la celebrazione della festa del patrono e, notata la scena, i carabinieri sono intervenuti in aiuto degli agenti della polizia locale. Ma la 47enne ha dato il peggio di sé perché si rifiutava di farsi identificare, e anzi in pieno stato di agitazione ha minacciato e insultato le forze dell’ordine a più riprese e in modo piuttosto pesante. Tutto ciò fino a quando la 47enne si è lanciata come una furia addosso al comandante. Prima ha cercato di colpire il luogotenente con un calcio, che per fortuna lui è riuscito a schivare, ma poi la donna si è fatta sotto più volte totalmente fuori controllo. E alla fine con uno spintone ha fatto cadere il comandante dei carabinieri a terra, il quale ha battuto la testa e il polso.

La donna ha continuato nel suo delirio, scalciando contro i militari, e quindi sono dovuti intervenire i soccorritori del 118 per placare finalmente la sua ira. Dopodiché la 47enne è stata portata in caserma dai carabinieri di Porto Recanati e dai rinforzi della Compagnia di intervento operativo del 10° Reggimento Campania, che le hanno notificato l’arresto. È stata posta ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida e del processo per direttissima che sono stati fissati per stamattina al tribunale di Macerata. Il luogotenente Carbonari, invece, è stato portato all’ospedale di Civitanova, dove gli accertamenti sanitari hanno escluso per fortuna il trauma cranico, ma tuttavia a seguito della caduta ha rimediato una brutta frattura scomposta per almeno quaranta giorni di prognosi, e in giornata dovrà essere operato.

Leave a Reply

error: Content is protected !!