Padre e figlio uccisi nel Foggiano: individuato il presunto omicida

I cadaveri delle due vittime erano stati trovati nelle campagne di Cerignola, all’interno di sacchi di plastica. Dietro al caso, ci sarebbe un debito da 10mila euro.

Un 45enne è stato fermato e portato in carcere con l’accusa di essere il presunto assassino di Gerardo Cirillo e Davide Pasquale Cirillo, padre e figlio di 58 e 27 anni, trovati morti domenica scorsa in un terreno agricolo nel Foggiano. I loro corpi erano chiusi in sacchi di plastica bianchi. Secondo quanto riporta Foggia Today, il movente sarebbe da ricercare in un debito da 10mila euro contratto con il presunto omicida. La testata scrive anche che le due vittime sarebbe state uccise con un colpo d’arma da fuoco alla nuca in un podere che avevano preso in affitto. Dal pomeriggio del giorno precedente, non si avevano più loro notizie.

Padre e figlio avevano 58 e 27 anni. Nel 2014 il primo era stato arrestato e condannato per droga, ed era in affidamento ai servizi sociali. Il ragazzo, invece, aveva la fedina penale pulita.

Source link

Commenti Facebook
error: Content is protected !!