Ora anche i marines possono usare gli ombrelli. In Italia vietato a Carabinieri, Esercito e Marina

I regolamenti dei corpi militari sono tra quelli in cui è più facile trovare regole molto vecchie il cui significato e scopo, ai giorni nostri, appare incomprensibile. Fino allo scorso novembre, per esempio, c’era la regola che impediva ai membri uomini del corpo dei marines statunitensi di usare un ombrello quando erano in divisa.

Se ne era parlato parecchio nel 2013, quando l’allora presidente Barack Obama aveva chiesto a due marines di usare un ombrello per coprire dalla pioggia lui e l’allora primo ministro turco Recep Tayyip Erdoğan, durante una conferenza stampa congiunta alla Casa Bianca: Obama era stato criticato da politici e opinionisti conservatori per aver costretto i marines, nel suo ruolo di comandante in capo dell’esercito, a violare il protocollo di comportamento del loro corpo armato.

Leggi anche Il Questore “al caldo e in prima fila”, i poliziotti con docce fredde e senza buoni pasto….ma non per i dirigenti

In passato anche i membri dell’esercito, della marina e dell’aviazione americane non potevano usare gli ombrelli, ma poi le regole che li vietavano erano state abolite; le donne marines, invece, possono usare gli ombrelli insieme all’uniforme fin dal 1972.

Non c’è una ragione ufficiale per cui la regola sia stata cambiata per le donne e non per gli uomini. Secondo alcuni, l’utilizzo di un ombrello per ripararsi dalla pioggia era ritenuto un gesto “effemminato” e poco “macho”, mentre bagnarsi era un modo per apparire stoici e noncuranti delle condizioni atmosferiche. Fino alla modifica del regolamento, per evitare di bagnare le loro uniformi, i marines disponevano di un impermeabile soprannominato sarcasticamente “Inspector Gadget”, per la somiglianza con quello del personaggio dei cartoni animati: non essendo mai piaciuto molto, erano in pochi a utilizzarlo.

Dal 1972 a oggi per sei volte era stato proposto di cambiare la regola sull’uso degli ombrelli, senza successo. La regola è stata infine cambiata all’inizio dello scorso novembre, dopo che un sondaggio aveva rilevato che il 76 per cento dei marines uomini e il 94 per cento delle marines donne erano favorevoli all’uso dell’ombrello. Ora il paragrafo 3.035 delle Marine Corp Uniform Regulations dice:

Quando il tempo è inclemente, i marines possono portare un ombrello tutto nero, semplice, di forma standard o pieghevole, a loro scelta, insieme all’uniforme di servizio.

La regola comunque è valida solo quando i marines indossano le uniformi richieste per occasioni come il lavoro nei quartier generali e la partecipazione a cene formali: con le uniformi da combattimento continueranno a non poter usare un ombrello.

Insieme alla modifica della regola sugli ombrelli, il Marine Corps Uniform Board, l’organo che si riunisce per stabilire le regole di abbigliamento dei marines, ha deciso di permettere ai marines di far adattare da un sarto le proprie divise in caso di necessità e, alle donne marines, di indossare piccoli orecchini. Restano ancora in vigore le regole che vietano di indossare calzini bianchi con gli stivali da combattimento e di tenere le mani in tasca.

E in Italia?
Qualche anno fa si era parlato anche delle regole sugli ombrelli che riguardavano militari di altri paesi, tra cui i carabinieri e i soldati italiani. Nemmeno loro possono usare gli ombrelli.

Leggi anche PERCHÉ I CARABINIERI NON POSSONO USARE L’OMBRELLO

Nel regolamento sulle uniformi dei carabinieri, gli ombrelli rientrano nell’elenco degli indumenti ed accessori che non si possono indossare con la divisa (i carabinieri non possono nemmeno infilare oggetti in tasca o girare con zaini e borse, a meno che non siano di dimensione contenuta e in tinta unita). Esercito e Marina italiani, invece, nei loro regolamenti non nominano esplicitamente l’ombrello: prevedono però che in caso di condizioni meteorologicamente avverse sia indossato un soprabito.

Dal 2012 i membri dell’aeronautica militare possono usare gli ombrelli, ma a patto che siano neri, con montatura metallica argentata o nera, fodero ed impugnatura neri, e che siano tenuti con la mano sinistra, dato che la mano destra va sempre tenuta libera per poter fare il saluto militare. In precedenza potevano usare gli ombrelli solo per «riparare le Alte Autorità in arrivo o in partenza dagli aeroporti».

Leave a Reply