MILITARI E FORZE DI POLIZIA: IL BONUS C’E’

Un tecnicismo tipico della burocrazia italiana. Questa la causa dello slittamento del “bonus sicurezza”. Mancava all’appello il decreto, la firma, la registrazione e la successiva contabilizzazione. In questo scenario di numeri e cavilli, a farne le spese migliaia tra militari e poliziotti destinatari del bonus di 80 euro.

In molti ci hanno scritto chiedendo lumi sul pagamento, il cui slittamento è stato, per ben 4 volte,  affermato in anteprima da InfoDifesa per prevenire amare sorprese alla lettura della busta paga.

Non solo i destinatari, ma anche i reparti preposti alla contabilizzazione degli stipendi sono stati in palese difficoltà, nella vana attesa, all’inizio di ogni mese, della potenziale erogazione del bonus.

Oggi, anche questa volta in anteprima, possiamo affermare che il bonus c’è.

“Abbiamo atteso fiduciosi e le nostre richieste sono state ascoltate.” E’ quanto riferisce ad InfoDifesa il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Giuseppe La Fortuna. “Finalmente, seppur con estremo ritardo, di certo non attribuibile all’Arma, questo mese troveremo in busta paga gli agognati 80 euro ed i relativi arretrati a partire dal mese di gennaio. I carabinieri riceveranno, grazie alla solerte attività del CNA, il bonus con valuta 21 aprile già nello statino, mentre le altre Forze di Polizia e le Forze Armate con emissione speciale extra cedolino con valuta dal 28 aprile. Una piacevole notizia che, almeno per il momento, distoglierà la diffusa insoddisfazione dei carabinieri causata dal riordino”.

Leave a Reply