Mezzo militare italiano sconfina per errore in Slovenia. Interviene il prefetto di Gorizia

(di Stefano Lusa) – Sconfinamento di un automezzo militare italiano oggi in Slovenia. Secondo la polizia il veicolo sarebbe entrato in territorio sloveno alle 8.22 di questa mattina, nella zona di Šempeter, nel goriziano. Secondo TV Slovenia il mezzo sarebbe stato visto da un cittadino che ha immediatamente chiamato la polizia slovena. I militari avrebbero comunque immediatamente provveduto ad informare dell’accaduto la polizia italiana, che a sua volta ha informato quella slovena.

Nel mezzo ci sarebbero stati tre militari, che non appena si sarebbero accorti di aver oltrepassato la frontiera, avrebbero immediatamente fatto marcia indietro. In zona opera un contingente dell’Esercito che sta coadiuvando la polizia di frontiera italiana nelle operazioni di pattugliamento del confine per contrastare l’immigrazione clandestina.

Leggi anche Il Generale Gerometta alla guida dei vigili urbani di Roma

Il prefetto di Gorizia, Massimo Marchesiello, interpellato dal Primorski dnevnik, ha confermato l’accaduto, precisando che si è trattato di un incidente che suo dire sarebbe stato originato dalla rimozione delle barriere al confine, avvenuta questa notte, che avrebbe tratto in inganno i soldati italiani che non si sarebbero accorti che stavano passando la frontiera. (rtvslo.si)

Leave a Reply

error: Content is protected !!