MATTARELLA E RENZI ALL’ALTARE DELLA PATRIA PER LA FESTA DELLE FORZE ARMATE

“Molti
sono gli ambiti del nostro impegno nelle missioni all’estero. Tra di essi il
servizio dei fucilieri di marina La Torre e Girone ai quali confermo pieno
sostegno”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel
suo intervento al Quirinale per la cerimonia del 4 novembre.

Il
Presidente della Repubblica, in occasione del 4 novembre, Giorno dell’Unità
Nazionale e Giornata delle Forze Armate, si è recato all’Altare della Patria per
rendere omaggio ai caduti di tutte le guerre
.
Erano
presenti il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, la
Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, il Presidente del
Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, il Vice Presidente della Corte
Costituzionale, Giorgio Lattanzi, il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti e
le alte cariche civili e militari. Terminata la cerimonia di deposizione della
corona sulla Tomba del Milite Ignoto, e dopo il sorvolo della Pattuglia
Acrobatica Nazionale sull’Altare della Patria, il Capo dello Stato, con il
Ministro della Difesa, ha proceduto alla consegna delle Croci di
“Cavaliere” dell’Ordine Militare d’Italia alla Bandiera d’Arma della
Marina Militare e delle Forze Navali e alle Bandiere di Guerra del 51/mo e
32/mo Stormo dell’Aeronautica Militare e del Corpo della Guardia di Finanza.


I
nostri sono militari di eccellenza 
– “La comunità
internazionale – ha detto il capo dello Stato – nel cui ambito il contributo
militare italiano trova collocazione, unanimemente riconosce ai nostri uomini e
alle nostre donne in uniforme, grande preparazione professionale, umana e
straordinaria capacità di interazione con il tessuto sociale locale. Queste
caratteristiche peculiari manifestano sul campo l’eccellenza del nostro strumento
militare”.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!