LA POLIZIA HA PAURA DI USARE LA FORZA: ECCO IL VIDEO DI UN ARRESTO A MILANO - INFODIFESA

LA POLIZIA HA PAURA DI USARE LA FORZA: ECCO IL VIDEO DI UN ARRESTO A MILANO

In Italia le Forze di Polizia devono avere paura
di arrestare
qualcuno, di metterlo con forza in auto quando oppone
resistenza, di applicare la dovuta coercizione.

Tutto questo avviene tutti i giorni in tutte le
città italiane.
Riportiamo il video di quanto successo recentemente
a Milano presso il mercato comunale. Sotto gli occhi di tutti, un circo mediatico
dove un poliziotto con fatica e pazienza riesce, soltanto dopo alcuni
minuti, a far entrare un arrestato all’interno del ristretto vano posteriore di
una Fiat Bravo della squadra volante.
Il tutto è reso ancora più difficile, dalle riprese,
dalle fotografie, dagli insulti della folla che quasi “vigila” sulle modalità
di arresto accerchiando la polizia e pronta ad intervenire al minimo sbaglio.

Questo è quello che oggi vive un operatore della
sicurezza, un agente che ogni giorno vigila le strade con la paura di essere
denunciato, punito e sottoposto alla gogna mediatica.

0 thoughts on “LA POLIZIA HA PAURA DI USARE LA FORZA: ECCO IL VIDEO DI UN ARRESTO A MILANO

  • 24/04/2015 at 21:37
    Permalink

    E la GDF visto che non tutti sanno che alcuni reparti svolgono gli stessi servizi di PS e CC

    Reply
  • 23/04/2015 at 19:48
    Permalink

    Perchè non chiedere l'intervento di un giudice, visto che condannano i PS e CC per reati eccessi all'arresto e qui si vede il risultato

    che andassero i giudici ad arrestare

    ma i giudici quando sbagliano non pagano sulla loro pelle e non vedo il perchè devono condannare dei poliziotti che fanno semplicemente il loro dovere

    Reply
    • 24/04/2015 at 09:28
      Permalink

      Perfettamente d'accordo. Ora hanno messo anche la tortura per le forze dell'ordine, cose da medioevo. E gli italiani dormono. Si svegliano solo quando subiscono un reato e invocano giustizia.

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *