IL VM90 PRONTO PER LA PENSIONE. IN ARRIVO MUV, UN FUORISTRADA TATTICO E LEGGERO

Dopo circa 35 anni di onorato servizio per il VM90 è giunta l’ora di andare in pensione. Sarà sostituito dall’Iveco MUV 70 20 presentato l’anno scorso in occasione dell’80° anniversario dello stabilimento Iveco di Bolzano.

 

Un veicolo militare 4.0, un fuoristrada versatile che porta in ambito militare le migliori caratteristiche dei veicoli civili combinando abitabilità e emissioni inquinanti ridotte. Un modello che punta a conquistare i mercati internazionali, dall’Europa al Nord America. L’ultimo mezzo nato in casa Iveco Defence Vehicles, società del gruppo CNH Industrials, si chiama MUV (Military Utility Vehicle) e viene sviluppato e prodotto nello stabilimento di Bolzano. Un impianto storico, quello altoatesino, specializzato nello sviluppo e nella produzione di veicoli per la difesa e per la protezione civile e che ha appena festeggiato gli 80 anni dalla sua nascita.

Il nuovo MUV (Military Utility Vehicle) che costituisce l’evoluzione di un mezzo, il 40.15, veicolo fuoristrada tattico «leggero» per antonomasia: i reparti operativi, oltre ai mezzi corazzati (e a pochi veicoli blindati ruotati), utilizzavano il 40.15 che veniva impiegato in ogni tipo di ruolo, a partire dal trasporto della squadra di fanteria. Un mezzo tuttofare di grande successo in Italia e all’estero. Per la sua evoluzione Iveco è partita dalla cabina commerciale dell’Iveco Daily, opportunamente irrobustita e personalizzata, coniugata con uno schema meccanico e di sospensioni tipici dei mezzi militari. Insomma, un mezzo fuoristrada robusto con tutti gli elementi di sicurezza presenti sulle automobili moderne con la possibilità di installare motori rispondenti alle normative Euro 3 o Euro 6. Un mezzo che l’azienda è sicura sarà apprezzato tanto dalle forze di polizia italiane che dall’esercito e all’estero da clienti come il Canada e molti Paesi europei. Ecco le caratteristi tecniche:

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!