Il Generale De Leverano designato consigliere militare di Draghi

A due mesi dall’insediamento del governo presieduto da Mario Draghi, il presidente del Consiglio ha designato il suo consigliere militare. Francesco De Leverano, generale di corpo d’armata dell’Esercito, fino a ieri sottocapo di Stato maggiore della Difesa, approda tra pochi giorni a palazzo Verospi in via dell’Impresa alle spalle di palazzo Chigi. De Leverano si affianca all’ambasciatore Luigi Mattiolo, consigliere diplomatico nominato a pochi giorni dalla nascita del governo. Il generale sostituisce Carlo Massagli, ammiraglio di squadra oggi vicedirettore all’Aise (agenzia informazioni e sicurezza esterna).

Un militare tutto d’un pezzo

Sposato con un figlio, leccese, classe 1959, dopo l’accademia di Modena specialità Arma delle Trasmissioni, da colonnello racconta con orgoglio di essere stato al comando del 235° Rav (reggimento addestramento volontari) “Piceno”, ente scolastico militare con lui ad accogliere le volontarie in divisa:i primi soldati donna. Da generale di brigata è stato vicecomandante del contingente italiano in Irak, in seguito alla guida della brigata “Sassari”, poi è approdato ai vertici del gabinetto Difesa.Dal 2015 con le tre stelle, grado di corpo d’armata, ha assunto tra l’altro il timone delle Forze di Difesa Interregionale Sud in Napoli, di numero uno del Comando Forze Operative Sud e di Comandante Logistico dell’Esercito. Dall’8 novembre 2018 è sottocapo di Smd. Carattere sicuro di sè, rigoroso e in appaarenza burbero, De Leverano è militare nella forma e nella sostanza.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!