I ‘Raven’ dell’esercito per scovare gli autori degli sversamenti illegali

Nell’ambito delle attività di presidio del territorio dell’operazione “Strade Sicure” del raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base 7° reggimento bersaglieri, sono stati assicurati nella trascorsa settimana 385 servizi di pattuglia e come risultato è stato individuato un nuovo sito di sversamento, 1 rogo, 1.173 persone identificate, di cui 3 denunciate e 3 sanzionate, 999 veicoli controllati, di cui 6 sequestrati, sono state ritrovate 2 auto rubate abbandonate nei campi, 2.173,00 euro di sanzioni comminate.

In particolare nelle giornate del 11-12 Maggio 2021 a seguito di attività di controllo sul territorio per lo sversamento e roghi illeciti di rifiuti, nelle località di Camposano (Napoli) e Casaluce sono iniziate delle attività di ricognizione di zone interessate agli sversamenti e le possibili attività riconducibili, con il prezioso aiuto dei Raven dell’Esercito Italiano.

Nel corso delle operazioni di maggior rilievo della settimana scorsa è stato assicurato il necessario supporto di polizia giudiziaria dei Carabinieri di Marcianise, dei Carabinieri di Poggiomarino, Carabinieri di Caivano, Carabinieri di Boscoreale, Carabinieri di Cercola, Carabinieri di Aversa, Carabinieri Forestali di Boscoreale, Polizia di Stato di Giugliano in Campania e Polizia Municipale di Lusciano.

L’attività si inquadra nelle azioni di “primo e secondo livello” (cioè operate h 24 da pattuglie dall’Esercito ovvero da pattuglie miste con il supporto  delle polizie locali o dei presidi territoriali dei Carabinieri) che si aggiungono ai settimanali  Action Day, secondo la programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia della “Terra dei Fuochi”, sempre con il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta.  

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!