Fincantieri in Commissione Difesa: le nostre navi per presidiare il Mediterraneo.

“A oggi non abbiamo avuto cancellazioni di ordini”. Lo ha detto l’ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, in audizione alla commissione Difesa della Camera. Di fronte alla crisi della crocieristica determinata dall’epidemia di coronavirus, ha spiegato, “la nostra strategia e’ stata di evitare a qualsiasi costo cancellazioni di ordini da parte degli armatori e questo ha comportato un allungamento dei termini di pagamento”. Il riscadenzamento dei pagamenti, ha affermato ancora Bono, “comportera’ un rallentamento dell’attivita’ produttiva” da compensare “con il militare dove in passato abbiamo seminato bene”.

“Nel Mediterraneo si affacciano Paesi che hanno contrasti, guerre continue, che disturbano il flusso di economia. Il Mediterraneo va presidiato e lunico Paese che possa ben farlo è l’Italia.

Finora buona parte del presidio era affidato agli Stati Uniti, con lavvento della presidenza Trump gli Usa si stanno disimpegnando. E unaltra ragione per cui è necessario che la presenza dell’Italia sia supportata da mezzi che consentano la deterrenza”. Lo ha detto Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, in audizione in commissione Difesa sulla partecipazione italiana ai progetti della difesa comune europea.

Leave a Reply

error: Content is protected !!