Coronavirus, morto luogotenente dei carabinieri: aveva 52 anni

Il 17 marzo era stato ricoverato al II Policlinico di Napoli in gravi condizioni dopo aver scoperto la positività al covid 19.  Ieri sera, poco dopo le 21, Raffaele Palestra, 53 anni, di Cava de’ Tirreni, luogotenente dei carabinieri in servizio al Nucleo Investigativo di Salerno, è morto per gravi complicanze respiratorie e renali.

Leggi anche “Abbiamo perso 4 colleghi, e tanti sono infetti”: il discorso del generale ai carabinieri

Lascia la moglie due figli.

Leggi anche Coronavirus, da oggi i Carabinieri coperti da polizza sanitaria

Il ricordo, su Facebook, del parroco don Enzo Di Marino: “Si è consumata per tutta la nostra comunità una delle più grandi disgrazie a cui non possiamo rassegnarci. Era un uomo mite, giusto, forte ed amico. E’ tempo oscuro il presente, di grande sofferenza che si aggiunge a quelle già patite silenziosamente. Ai parenti va l’abbraccio, profondamente commosso e partecipe, mio e di tutta la comunità. Possano questi sacrifici convertire il nostro cuore malvagio e spingere la Divina Misericordia a chinarsi su di noi che gemiamo terribilmente provati”. La notizia della morte del carabiniere ha fatto in pochi minuti il giro della città provocando un immenso dolore in quanti lo conoscevano.

Leave a Reply

error: Content is protected !!