CONCORSI “FACILI”, LA RISPOSTA DELL’ESERCITO: “CONDOTTA ILLEGALE CHE HA LESO LA DIGNITA’ E L’ONORE DI TUTTI I MILITARI”

L’inchiesta sulle informazioni riservate per supera il concorso nell’Esercito ha suscitato molto scalpore. Pubblichiamo oggi la risposta ufficiale fornita dall’Esercito Italiano.

“L’Esercito altresì dichiara la massima fiducia negli inquirenti e ha disposto ai propri uffici di continuare a dare la massima collaborazione all’autorità giudiziaria. La Forza Armata – prosegue il comunicato ufficiale – conferma il pieno rigore nel perseguire i comportamenti che violano i principi e i valori su cui si fonda l’Istituzione; è stato immediatamente avviato il necessario approfondimento d’indagine interno, per integrare gli elementi d’informazione, volti all’accertamento dei fatti e delle responsabilità”

A proposito delle eventuali responsabilità, “l’Esercito si riserva l’adozione di ogni provvedimento utile a tutelare la propria immagine”. “Si ribadisce comunque, la ferma condanna di tali condotte e la netta presa di distanza da chiunque abbia osservato un qualsiasi atteggiamento immorale nonché illegale, che lede fortemente la dignità e l’onore dell’Esercito e di tutti i suoi militari che quotidianamente con onestà e professionalità svolgono il proprio devoto servizio alla Nazione, in Italia e all’estero, anche a rischio della propria vita”.

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!