Cocer Esercito “Su correttivi riordino delusione e amarezza”

(Adnkronos) – “Il Cocer ha incontrato ieri lo Stato Maggiore della Difesa alla presenza del sottocapo di Stato Maggiore Luigi De Leverano. In tale occasione è stata ribadita la mancanza di collaborazione e comunicazione tra la rappresentanza militare e lo Stato Maggiore della Difesa sul provvedimento di correttivo al riordino dei ruoli”.

Lo affermano i delegati del Co.Ce.R. Esercito Pasquale Fico, Domenico Bilello, Giuseppe Scifo, Gennaro Galantuomo, Francesco Gentile, Antonino Duca, Leonardo Mangiulli, Raffaele Moretti, Davide Delcuratolo, Fabrizio Carta, Girolamo Foti, esprimendo “delusione e amarezza”.

“Abbiamo appurato, con manifesta considerazione, come il Sottocapo di Stato Maggiore, capendo le rimostranze avanzategli, abbia colto la necessità di ulteriori confronti tesi a definire in maniera condivisa le possibili modifiche al testo consegnato al Parlamento – continuano – Le istanze che fino ad ora abbiamo avanzato sono state supportate, nei giorni scorsi, da delibere e missive dei consigli intermedi e dei delegati di base”.

“I consigli intermedi e di base della rappresentanza militare, rappresentativi di tutte le categorie – continuano – hanno ritenuto doveroso ed opportuno manifestare la propria indignazione sul provvedimento di riordino dei ruoli condividendo quanto espresso nei comunicati stampa emanati dai sergenti e dai graduati del consiglio centrale della rappresentanza nonché le pregiudiziali avanzate sulle modifiche al provvedimento”.
“Tale gesto di stima non può che rinforzare le azioni che abbiamo intrapreso e che intraprenderemo a tutela delle aspettative del personale rappresentato – concludono i delegati Cocer Esercito – I delegati delle citate categorie continuano incessantemente e fiduciosi la serrata fase di negoziazione del provvedimento a tutela di ogni singolo militare”.

Lascia un commento

error: ll Contenuto è protetto