CENTINAIA DI CARABINIERI ED IL COMANDANTE GENERALE AL SANTUARIO DEDICATO ALLA VIRGO FIDELIS, PROTETTRICE DELL’ARMA

Un ritorno alle origini quello organizzato dai delegati del Co.Ba.R. carabinieri dell’Umbria oggi ad Incisa Scapaccino (AT). L’organismo di base della Rappresentanza dei Carabinieri umbri, infatti, esortato direttamente dal Comandante Generale dell’Arma, Generale Tullio Del Sette, ha organizzato in quella località il primo pellegrinaggio nazionale dei Carabinieri presso il primo ed unico Santuario dedicato alla Virgo Fidelis, patrona della benemerita a cui tutti i militari  con le “bande rosse” sono fervidamente devoti.

In centinaia sono accorsi da tutta Italia accogliendo l’invito dei colleghi dell’Umbria. Carabinieri in servizio ed in congedo, oggi pellegrini devoti, viandanti in cammino per venerare la Madonna della Fedeltà.

Un appuntamento che ormai ogni anno, prima a Cascia, poi Assisi ed oggi ad Incisa Scapaccino i delegati del Co.Ba.R. Umbria riservano alla spiritualità, un percorso che unisce militari e generali nel segno della Famiglia.

E’ stata un’occasione speciale nella quale, attraverso anche il ricordo del primo martire dei Carabinieri,  Giovanni Scapaccino rifiutatosi di piegarsi alla barbarie del nemico, si sono rinsaldati i valori storici della Istituzione piu’ amata dagli Italiani ed a cui essi stessi si affidano con fiducia e stima. La Santa Messa è stata officiata dal Cardinale Sodano alla presenza, oltre al Comandante Generale ed al Vice Comandante generale, delle più alte cariche istituzionali locali.

cittadinanza onoraria generale del sette carabinieri infodifesa

Al termine della Messa la foto di rito con tutti i militari sul sagrato della Chiesa. Il Comandante Generale ha ricevuto in comune la cittadinanza onoraria di Incisa Scapaccino per poi partecipare ad un pranzo con i carabinieri e le loro famiglie.

Un appuntamento annuale che accantona, anche solo per un giorno, l’importante impegno per la tutela dei diritti dei Carabinieri, ancor più gravoso nel contesto attuale con la capacità di partecipare al rafforzamento dei valori che nei secoli hanno disegnato l’immagine dei Carabinieri.

virgo fidelis infodifesa