Caserta, crede che il carabiniere sia amante della moglie: gli sottrae la pistola e semina il panico in ospedale

Caserta. Panico all’ospedale di Caserta dove un uomo ha fatto irruzione nella notte in preda ad un attacco di gelosia.

L’uomo, un 41enne napoletano, ha prima sottratto l’arma di ordinanza ad un carabiniere in borghese e libero dal servizio e poi ha cercato di aggredire la convivente ricoverata. Sono dovuti intervenire i poliziotti del posto fisso ospedaliero e alla fine il 41enne si è disfatto dell’arma ed è fuggito.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti, il 41enne ha aggredito per gelosia prima il carabiniere, che era in ospedale libero dal servizio, ritenendo che il militare fosse il presunto amante della compagna ricoverata. Lo ha aggredito col cric dell’auto (che intanto era andato a recuperare), gli ha rubato la pistola d’ordinanza ed ha minacciato di uccidere sia la moglie che l’uomo.

Una volta presa l’arma, ha cercato di andare a punire la donna ma sono sopraggiunti i poliziotti che glielo hanno impedito, quindi ha minacciato tutti. Dopo essere stato identificato, si è diretto verso l’uscita, ha lasciato l’arma con il colpo in canna e si è dileguato. L’uomo sarà denunciato.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!