CARABINIERE PARACADUTISTA TENTA UNA MANOVRA IN ATTERRAGGIO, SI SCHIANTA E MUORE

Un paracadutista, il carabiniere Giuseppe Pace, 41 anni, in servizio al reparto operativo di Genova, è morto nel primo pomeriggio di oggi durante la fase di atterraggio di un lancio all’aeroporto Carlo Del Prete di Vercelli.

Il paracadute si sarebbe aperto regolarmente, ma a una cinquantina di metri dal suolo, forse per un errore di manovra dopo un’improvvisa virata denominata “gancio”, si è verificata una forte accelerazione. Il paracadutista non è riuscito a stabilizzare il proprio assetto e pochi istanti dopo è avvenuto

il violento impatto con il suolo nella zona riservata all’atterraggio dei paracadutisti, nel piccolo aeroporto da turismo di Vercelli rimasto poi chiuso per diverse ore.

Pace, spiegano i commilitoni, era un paracadutista esperto. A tradirlo sarebbe stata una manovra errata simile a quello che costò la vita a Pietro Taricone, l’attore e protagonista della prima edizione del reality “Grande Fratello” morto a Terni a fine giugno del 2010.