Caccia russo intercetta aereo italiano. Tensione nei cieli.

Un caccia russo Su-27M si è levato in volo sul Mar Nero per identificare un aereo della Marina militare italiana in avvicinamento verso il confine russo.

Lo ha reso noto il Centro di controllo della difesa nazionale del ministero della Difesa di Mosca: “Per identificare l’obiettivo, un caccia Su-27M delle forze di difesa aeree del Distretto militare meridionale è decollato e si è avvicinato ad una distanza di sicurezza, identificandolo come un aereo di pattugliamento NATO della Marina militare italiana”. Cosi in una nota “il volo dell’Su-27M è avvenuto interamente secondo le regole internazionali per l’uso dello spazio aereo: violazioni del confine della Federazione russa da parte dell’aereo italiano e di bandiere non autorizzate non sono permesse”.

Dopo che l’aereo da pattugliamento italiano è tornato indietro, il caccia russo ha fatto rientro alla base.

Da tempo si manifestano tensioni tra i cieli. Il facile sconfinamento dello spazio aereo potrebbe acuire il malcontento di Mosca che vede, sui propri confini, aerei e terrestri, continue manovre sotto egida NATO.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!