AVIAZIONE RUSSA, COLONNELLO KLIMOV “IN SIRIA MISSILI CON PRECISIONE SINO A DUE METRI”

Il
Ministero della Difesa russo continua a rivelare i dettagli del raid
antiterrorismo delle truppe russe in Siria. Domenica scorsa, un
rappresentante delle forze aerospaziali (VKS) il colonnello Igor Klimov ha
detto che durante gli attacchi aerei contro obiettivi strategici militari sono
stati utilizzati missili di precisione a guida Kh-29L.

Kh-29L-class è’ un missile aria
superficie a corto raggio. Guida laser semiattiva e ha un range di 10km. La sua velocità massima raggiunge
i 600 m/s”, ha detto ai giornalisti l’ufficiale.
Tale missile è in grado di colpire bersagli
con una precisione di  circa due metri. Il Ministero
della Difesa ha più volte sottolineato che gli attacchi aerei sono utilizzati
esclusivamente su obiettivi terroristici.  
“Il peso del missile è di 500
chilogrammi ed è in grado di colpire bersagli ad altissima precisione con gli effetti di un alto esplosivo a frammentazione” – ha detto il colonnello Klimov.
I Missili X-29L sono montati sui
bombardieri Su-24 e Su-34 dell’aviazione russa in Siria e sono stati progettati
per colpire obiettivi terrestri visibili e superficiali (aerei in rifugi di
cemento, edifici industriali e magazzini, piste cementate, ponti in cemento
armato, navi fino a 10 tonnellate).

L’aviazione russa ha iniziato gli attacchi
contro obiettivi dello “stato islamico” in Siria, il 30 settembre. La
struttura del gruppo dell’aviazione comprende
più di 50 aerei ed elicotteri
, tra cui il Su-24 “M”, il Su-25 e
Su-34. 
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!