“Vi dovrebbero fucilare”, risponde ai carabinieri che gli chiedono il Green Pass: 39enne multato e denunciato

“Vi dovrebbero fucilare”. Ha risposto così con tono minaccioso ai carabinieri che gli chiedevano di esibire documenti d’identità e green pass a una fermata della metro a Roma. L’uomo, un cittadino romeno di 39 anni pregiudicato, è stato accompagnato in caserma dove è stato sanzionato per 400 euro, poiché sprovvisto di Green Pass, e denunciato a piede libero con per rifiuto di indicazione sulla propria identità personale, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Proseguono le verifiche dei Carabinieri della Capitale dedicate al controllo del rispetto delle misure urgenti adottate dal Governo per il contenimento dell’epidemia da Covid-19. Nella giornata di ieri, i Carabinieri delle Stazioni Roma viale Libia e Roma Parioli hanno chiesto l’esibizione del “certificato verde”, obbligatorio per la circolazione a bordo dei mezzi pubblici, nella stazione ferroviaria Roma Tiburtina e sulla linea Fs Roma- Viterbo, oltre che nelle fermate della metropolitana “Bologna” e “Libia”.

Sono state controllate complessivamente 51 persone: solamente il romeno alla richiesta dei Carabinieri di esibire il Green pass, ha risposto di non esserne in possesso, rifiutandosi di declinare le proprie generalità e tentando di allontanarsi. Una volta fermato dai militari, l’uomo ha iniziato ad apostrofarli pesantemente, urlando più volte “vi dovrebbero fucilare” e mantenendo un atteggiamento fortemente minaccioso. Considerata la situazione, l’uomo è stato accompagnato in caserma dove, dopo aver mostrato i propri documenti personali, è stato sanzionato per 400 euro, poiché sprovvisto di Green pass, e denunciato a piede libero con per rifiuto di indicazione sulla propria identità personale, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!