Un altro carabiniere suicida. E’ una strage silenziosa.

Dramma nell’Arma dei carabinieri. Un militare di 45 anni è morto con un colpo di pistola alla testa. Secondo i primi accertamenti si tratta di un gesto volontario.

Il fatto è avvenuto questa mattina, sabato 11 gennaio, nella sede del comando del Noe, unità tutela forestale ambientale e agroalimentare, in via Venezia 4.

Sul posto sono subito arrivati i soccorsi. Ma per il carabiniere, di Pescara, non c’è stato nulla da fare. Pare che si fosse rinchiuso in bagno prima di compiere il tragico gesto lasciando sotto shock colleghi e parenti.

E’ il secondo suicidio nell’Arma dall’inizio del 2020, soltanto pochi giorni fa si è tolto la vita il Comandante di stazione di Tolmezzo.