TOFALO, 5 PER MILLE A POLIZIA, CARABINIERI E ALTRI CORPI DELLO STATO

I provvedimenti in esame mirano ad estendere la possibilità per il contribuente di destinare il 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, Irpef, al finanziamento della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e al Corpo della Polizia Penitenziaria, istituzioni ritenute fondamentali per il bene della comunità al pari di numerose associazioni che già ne beneficiano.

Nel corso della discussione del 19 maggio è stato adottato un testo unificato di 2 articoli che prevede il finanziamento del fondo assistenza per il personale in servizio nonché per il sostegno, l’assistenza e le attività a favore di congiunti appartenenti alle rispettive amministrazioni deceduti per causa di servizio o in servizio”.

Lo ha detto il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, intervenuto oggi in Commissione Difesa al Senato sulla modifica al decreto legge 25 marzo 2020 numero 40, convertito con modificazioni dalla legge 22 maggio 2010 numero 73, in materia di donazioni del 5 per mille. “Gli aspetti di diretta cognizione del Dicastero della Difesa, per il provvedimento in esame – ha aggiunto – sono circoscritti unicamente alla possibilità di finanziare il Fondo assistenza, previdenza e premi per il personale dell’Arma dei Carabinieri, istituito con Dpr 109 del 16 febbraio 1964, in relazione al quale si è di orientamento positivo. La Commissione Difesa sta lavorando per estendere il provvedimento anche all’Esercito Italiano, alla Marina Militare e all’Aeronautica Militare”.

Leave a Reply

error: Content is protected !!