TASI: PER COMPARTO SICUREZZA E DIFESA APPLICAZIONE SIA UNIVOCA

“Nella
rimodulazione della normativa in tema di Imu è stato previsto che la stessa non
si applichi a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio
urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione,
dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle
Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di
polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei
vigili del fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia per il
quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza
anagrafica”. 

Inizia così la lettera del Sottosegretario alla Difesa, Domenico
Rossi inviata a Piero Fassino, Presidente dell’Anci, nella quale aggiunge:
“Alcuni Comuni nell’emanare i relativi regolamenti attuativi per la riscossione
del nuovo Tributo sui Servizi Indivisibili – Tasi – non hanno previsto, ovvero
in alcuni casi in modo parziale, l’abbattimento di cui sopra per il personale
appartenente al Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso per la quota di Imu che,
come è noto, costituisce la base della Tasi. Auspico un tuo intervento –
conclude la lettera del Sottosegretario – affinché vi sia l’univoca
applicazione della citata previsione da parte degli Enti locali interessati
anche al fine di evitare inutili contenziosi che ovviamente risulterebbero
dannosi anche per la necessaria fiducia istituzionale degli operatori”.

Leave a Reply

error: Content is protected !!