SISTEMA MERCURIO SU VEICOLI DELLA POLIZIA – DUBBI SULLA SICUREZZA DEI COLLEGHI

Ci pervengono alcune segnalazioni in merito alla nuova autovettura Alfa Romeo “Giulietta” dedicata ai servizi di volante, in quanto pare che l’installazione del sistema
Mercurio” possa creare alcune difficoltà di ordine tecnico.

È quanto si legge in una nota del Sindacato Autonomo di Polizia.


“Infatti, sembra che l’installazione di una voluminosa telecamera possa ostruire la
visuale dell’autista, la quale andando ad incidere sullo specchietto destro retrovisore
potrebbe inibire la visuale, tra l’altro già in parte inficiata dalla presenza di un parabrezza rinforzato.

A tale condizione deficitaria si aggiunge che la telecamera insiste sulla traiettoria
dell’airbag, con ipotetici effetti lesivi sulla sicurezza del conducente. Inoltre, anche la presenza di un “porta-tablet” nella postazione del Capo-equipaggio parrebbe costituire un ingombro durante la salita e la discesa dal mezzo dell’operatore di polizia.

Dubbi sussistono anche riguardo alle possibili interferenze con il raggio d’azione
dello stesso airbag.
Ebbene – conclude il SAP – in virtù del principio di precauzione, di stampo eurounitario e della tutelavdella salute (art. 32 Cost.) appare necessario un urgentissimo interessamento a livello dipartimentale, coinvolgendo laddove necessario anche la Commissione Automezzi, ferme restando le responsabilità giuridiche sotto i profili evidenziati, che impongono di scongiurare da subito qualsiasi evento lesivo per il personale in servizio.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!