SALVINI RIBATTE AL MILITARE DELLA GUARDIA COSTIERA: “IMBARAZZANTE? ROBA DA MATTI”

“Dopo che il Pd e la sinistra hanno lasciato che l’Italia venisse invasa da più di 700mila immigrati quello “imbarazzante” sarei io? Roba da matti…

Io non mollo amici, e vado avanti”. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini replicando alle critiche rivolte al governo dal primo luogotenente Antonello Ciavarelli, delegato Cocer della Guardia Costiera italiana, sul caso della nave Diciotti.

In una intervista al Corriere, Ciavarelli aveva criticato duramente il governo. Critica che alcuni non si aspettano da un militare che- parole sue – “ovviamente obbediamo al governo”.

“Ci sono tanti colleghi che in questi giorni mi stanno scrivendo per esprimere disagio – ha detto Ciavarelli – Sui social ci stanno attaccando: attaccano la Guardia costiera, ci sono richieste al governo di destituire il comandante generale, l’ammiraglio Giovanni Pettorino. Paragonano la nave Diciotti a quella di una Ong, il nostro operato a quello degli scafisti. Sono attacchi ingiusti…”. Successivamente, però, il primo luogotenente ha definito “incomprensibile” e “imbarazzante” la scelta del governo di tenere l’imbarcazione della Guardia Costiera al largo di Lampedusa per alcune ore. “La nave Diciotti è una nave militare dello Stato italiano e le viene impedito di ormeggiare in un porto italiano! – ha affermato – Noi militari ovviamente obbediamo al governo, però ci aspettiamo anche una politica più risoluta nel dare disposizioni!”.

Articolo a cura di Luca Romano per il Giornale.it